È successo in TV – 26 dicembre 1981: che patatrac! (video)

Author

Categoria

Condividi

function createYTPlayer(id) {
youtubePlayers = ( typeof youtubePlayers !== ‘undefined’ && youtubePlayers.length > 0 ) ? youtubePlayers : [];
youtubePlayers.push(id);
}

createYTPlayer(‘F5KMzeYJH28’)

var tagYT = document.createElement(‘script’);
tagYT.id = “ytapi”
tagYT.src = “https://www.youtube.com/iframe_api”;
var firstScriptTag = document.getElementsByTagName(‘script’)[0];
firstScriptTag.parentNode.insertBefore(tagYT, firstScriptTag);

playersYT = [];
function onYouTubeIframeAPIReady() {
for (var i = 0; i < youtubePlayers.length ; i++) {
var id = 'player-'+youtubePlayers[i];
playersYT[youtubePlayers[i]] = new YT.Player(id, {
height: '590',
width: '655',
videoId: youtubePlayers[i]
});
};
}

function closeLigatusOvl(that, id, isiOS){
if( ( typeof isiOS == 'undefined' || isiOS != '1' ) ) {
playersYT[id].playVideo();
}
that.parentNode.parentNode.style.display = "none";
return false;
}

Esattamente 37 anni fa Rai 2 trasmetteva per la prima volta uno dei varietà destinati a fare storia e ad essere aggiunta all’albo d’oro delle perle targate Gianni Boncompagni che ne è sia regista che autore: parliamo di Patatrac, varietà trasmesso per 11 puntate sino al 7 marzo 1982 per 11 puntate la domenica sera in una prima serata che cominciava (allora) alle 20:40.

Nella squadra autorale figura anche Marcello Ciorciolini ed un certo Giancarlo Magalli, Mentre nel cast del programma appare anche l’attrice Luciana Turina sia nelle vesti di cantante che come attrice caratterista. Le musiche erano di Paolo Ormi mentre le coreografie di Enzo Paolo Turchi. La celebre sigla d’apertura che per l’appunto si chiamava Che patatrac era cantata da tre gemelle argentine dal nome Trix (Trillizas de Oro). La sigla di chiusura era Ah, l’amore, eseguita da Franco Franchi e Ciccio.

PROSEGUI LA LETTURA

È successo in TV – 26 dicembre 1981: che patatrac! (video) é stato pubblicato su alle 11:00 di Wednesday 26 December 2018

Continua a leggere su Blogo

Share

Continua a leggere su Blogo