Author

Categoria

Condividi

Il clima d’odio che il precedente Governo ha contribuito a spargere a macchia d’olio contro tutto ciò che è diverso purtroppo sta ottenendo i suoi frutti ed una bella notizia, come l’opportunità per Mahmood di cantare al Parlamento Europeo, si è trasformata nell’ennesima notizia dove riversare le proprie insoddisfazioni.

Ma facciamo un passo indietro. Ieri pomeriggio, su Instagram, Mahmood ha detto ai suoi fan di essere elettrizzato all’idea di esibirsi al Parlamento Europeo.

“Sono stato invitato a partecipare all’evento Friends of Music al Parlamento Europeo il 22 ottobre a Strasburgo, proprio prima dell’inizio del mio tour europeo. Sono onorato ed emozionato per questa opportunità, grazie!”.

La notizia è stata condivisa da moltissimi media, compresa Radio 105, che sulla propria pagina Facebook ha attirato una valanga di commenti di utenti (alcuni presumibilmente troll) che si sono scagliati contro il cantante etichettandolo come un “personaggio costruito a tavolino” nonché un “finto italiano”, alludendo probabilmente al padre, nato in Egitto.

Il commento in questione è stato scritto da un certo Bruno (che è iscritto a pagine come #IoStoConSalvini e Salvini Presidente) e con mio grande stupore ha ottenuto fin da subito grandi consensi, dato che è il commento con più like fra tutti.

“Personaggio costruito dai discografici e dai politici per inculcarci la cultura dell’accoglienza e del multiculturalismo ad ogni costo… Costui è e rimane un finto italiano!
Il talento poi è un optional… Fenomeno per ragazzini senza cultura musicale e basta!!
Gli artisti sono altri…”

Il mondo è capovolto.
bg

L’articolo Mahmood canterà al Parlamento Europeo, l’ira dei fan di Salvini: “È e rimane un finto italiano” proviene da BitchyF .

Share