Author

Categoria

Condividi

Pamela Prati in questi mesi ha annunciato il matrimonio con l’imprenditore Mark Caltagirone e l’affido di due figli, Sebastian e Rebecca. Purtroppo, come già sappiamo, i media hanno già messo in dubbio la veridicità della storia e addirittura l’esistenza dello stesso Mark etichettato come “sposo fantasma”, ma è notizia recente che pure i due bambini potrebbero non esistere.

La scorsa settimana a Live – Non è la d’Urso, Barbara ha confermato di aver ricevuto un video da parte di Sebastian Caltagirone in cui le faceva l’in bocca al lupo per l’imminente debutto del Grande Fratello, evidenziando come quel bambino esistesse davvero in carne ed ossa.
Quando su Twitter ho chiesto ironicamente chi fosse, Alessia Bausone – una delle molte che ha accusato la Prati di essersi inventata tutto – mi ha risposto che potrebbe essere il nipote di una delle due manager della showgirl.
Illazione o verità?

Anche la sorella di Sebastian, Rebecca, è avvolta dal mistero: secondo quanto riportato da un’indagine di FanPage le foto usate per testimoniarne l’esistenza sarebbero state rubate da un profilo Facebook di un avvocato di Cagliari, che ha denunciato il fatto. Ecco cosa si legge sul portale:

“Pare inoltre che, nel corso delle ricerche effettuate dalla polizia postale dopo una serie di denunce, sia emerso che le immagini presenti, e poi rimosse, sul profilo Facebook di Rebecca Caltagirone – l’unico a essere ancora attivo mentre scriviamo questo articolo – appartengano in realtà a una bambina di 6 anni, figlia di un avvocato di Cagliari. Tali foto sarebbero state rubate e poi utilizzate per accreditare l’esistenza della seconda figlia affidata al sedicente Mark”.

La storia sul matrimonio di Pamela è meglio di Beautiful. E non è neanche la prima volta…

L’articolo Pamela Prati e Mark Caltagirone: i figli adottivi sono un’invenzione? La polizia postale indaga e scopre la verità proviene da BitchyF.

Share