[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

 

Cast e personaggi

Sam Worthington: Perseo

Liam Neeson: Zeus

Ralph Fiennes: Ade

Gemma Arterton: Io

Mads Mikkelsen: Draco

Alexa Davalos: Andromeda

Jason Flemyng: Acrisio

Tine Stapelfeldt: Danae

Luke Evans: Apollo

Izabella Miko: Atena

Liam Cunningham: Solon

Hans Matheson: Ixas

Ashraf Barhom: Ozal

Mouloud Achour: Kucuk

Ian Whyte: Sheikh Suleiman

Nicholas Hoult: Eusebios

Vincent Regan: Cefeo

Polly Walker: Cassiopea

Katherine Loeppky: Cassiopea invecchiata

Luke Treadaway: Prokopion

Pete Postlethwaite: Spyros

Elizabeth McGovern: Marmara

Sinead Michael: Tekla

Ross Mullan: Pemphredo

Robin Berry: Enyo

Graham Hughes: Deino

Martin McCann: Phaedrus

Rory McCann: Belo

Kaya Scodelario: Peshet

Alexander Siddig: Hermes

Tamer Hassan: Ares

Danny Huston: Poseidone

Natal’ja Vodjanova: Medusa

Doppiatori italiani

Francesco Bulckaen: Perseo

Alessandro Rossi: Zeus

Roberto Pedicini: Ade

Barbara De Bortoli: Io

Loris Loddi: Draco

Chiara Colizzi: Andromeda

Pasquale Anselmo: Acrisio

Giorgio Borghetti: Apollo

Marco Vivio: Eusebio

Angelo Maggi: Cefeo

Claudia Razzi: Cassiopea

Alessandro Quarta: Ixas

Fabrizio Vidale: Kucuk

Fabio Boccanera: Ozal

Franco Mannella: Solone

Franco Zucca: Spyros

Francesca Fiorentini: Marmara

Agnese Marteddu: Tekla

Christian Iansante: Ermes

Paolo Marchese: Poseidone

 

La trama

Stasera in tv Scontro tra titani su Italia 1 (3)

 

Dopo che Ade (Ralph Fiennes) aiutò Zeus (Liam Neeson) e Poseidone (Danny Huston) a vincere una battaglia che vedeva contrapposti Titani e dei dell’Olimpo, si trovò esiliato con l’inganno negli inferi, sovrano di un regno di ombre.

Mentre Ade brama vendetta nelle viscere della Terra e attende il momento giusto per affrontare Zeus, nel frattempo divenuto re dell’Olimpo, in un villaggio di umili pescatori cresce Perseo (Sam Worthington), inconsapevole di essere un semidio nato dall’unione dell’umana Danae e del dio del tuono.

Quando gli uomini mostreranno superbia e cominceranno a ribellarsi al volere degli dei, Ade approfitterà dell’occasione per mettere in atto il suo piano di vendetta, che include il sacrificio della principessa Andromeda (Alexa Davalos) al mostruoso titano Kraken in cambio della salvezza della città di Argo.

Sarà così che il prode Perseo conosciute le sue origini divine impugnerà le armi e con un manipolo di valorosi guerrieri intraprenderà un periglioso viaggio per sventare i piani dello spietato Ade.

 

Il nostro commento

Stasera in tv Scontro tra titani su Italia 1 (4)

 

Il regista Louis Leterrier si cimenta con un classico del peplum-fantasy anni ’80, che all’epoca poteva vantare uno Zeus con le fattezze e la classe di Lawrence Olivier e le suggestive creature del mago della stop-motion Ray Harryhausen.

Già nel lontano 1981 l’originale fece storcere il naso a molti per la nonchalance con cui rileggeva la mitologia greca, mischiando le carte e scombinando non poco miti e leggende e di contro anche nel remake ritroviamo questo elemento. Purtroppo quello che più colpisce in negativo è che Scontro tra titani non possiede il respiro epico che titolo e proporzioni dei mitologici protagonisti promettono.

Indubbio il rispetto di Leterrier per l’originale in termini visivi, le creature digitali nel film sono volutamente realizzate con un look retrò proprio per non discostarsi troppo dal materiale d’origine, ma un finale tirato via e la citata mancanza di un minimo sindacale di afflato epico minano inesorabilmente l’intera operazione.

Scontro tra Titani parte con l’ambizione di un kolossal per poi affidarsi ad una sceneggiatura dall’approccio narrativo troppo semplicistico. Riprese in stile Il signore degli anelli, il Kraken de Pirati dei Caraibi in libera uscita, un re deforme e reietto al soldo del male come l’Efialte di 300, un Ade versione Harry Potter, scontri che di titanico hanno poco o nulla; il film di Leterrier scivola via come acqua fresca e diventa una palese occasione mancata, anche se con il sequel La furia dei titani il livello pur non svettando si alzerà di qualche punto.

 

Curiosità

Stasera in tv Scontro tra titani su Italia 1 (7)

  • In origine alla regia del film era stato designato Stephen Norrington, regista di Blade e La leggenda degli uomini straordinari che però non conoscendo bene l’originale pensò fosse meglio lasciare a qualcun altro l’onere.
  • In più di un occasione il regista Louis Leterrier cercò di coinvolgere nel remake il mago della stop-motion Ray Harryhausen, co-produttore e creatore degli effetti visivi del film originale, ma Harryhausen ritiratosi nel 1981 preferì declinare l’offerta.
  • Ci sono 55 serpenti nei capelli di Medusa ed è stato lo stesso Louis Leterrier, con indosso una tuta verde per le sequenze in green screen, a prestare le movenze al Kraken.
  • La trama di questo remake è ispirata (molto liberamente) al mito greco di Perseo e si differenzia per diversi elementi dall’originale del 1981: Ade sostituisce Teti; Danae madre di Perseo da figlia di Acrisio ne diventa la moglie; Il manto bianco del cavallo alato Pegaso diventa nero; la città minacciata dalla furia devastatrice di Ade e del suo Kraken da Giaffa diventa Argo.
  • Nel film appaiono personaggi assenti nell’originale: Io, i Djinn, le Arpie e il re Cefeo.
  • Il villaggio di pescatori in cui cresce Perseo non esiste nel film del 1981 e non fa pate del mito originale.
  • In una sequenza del film appare Bubo, il gufo meccanico visto nel film originale, la cui presenza o meno nel remake fu al centro di una discussione da parte dei realizzatori del film che scelsero infine di accontentare i fan dell’originale.
  • Tra gli oggetti donati dagli dei a Perseo mancano i sandali volanti del dio Ermes.
  • Mentre il film si basa principalmente sulla mitologia greco-romana, al suo interno ci sono anche aspetti tratti da altre culture: Il Kraken ad esempio viene dalla mitologia nordica, mentre il Djiin è originario delle regioni arabe.
  • L’attore Sam Worthington durante le riprese più concitate non indossava veri sandali, ma scarpe da ginnastica con dita dei piedi dipinte sulle punte, così da poter affrontare più agevolmente le numerose sequenze d’azione.
  • L’attore Luke Evans che nel film interpreta il dio Apollo, un anno dopo vestirà i panni di Zeus nel fantasy Immortals di Tarsem Singh.
  • La pellicola è stato candidata ai Razzie Awards nelle categorie Peggior uso del 3D e Peggior prequel, remake, rip-off o sequel,
  • Il film ha fruito di un sequel uscito nel 2012 dal titolo La furia dei titani diretto da da Jonathan Liebesman.
  • Quando Acrisio viene sfigurato, prende il nuovo nome di Calibos, un personaggio già apparso in Scontro di Titani, ma con il nome di Caliban che è l’antagonista del dramma di William Shakespeare La Tempesta (1611).
  • Secondo il regista il film doveva finire con una storia d’amore tra Perseo e Andromeda (come in tutte le narrazioni precedenti della storia di Perseo) con il rapporto tra Perseo e Io che doveva rimanere una relazione puramente platonica. Tuttavia allo Studio non piaceva questa idea e il film venne girato in modo che la storia d’amore fosse tra Perseo e Io.
  • Il film costato 125 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 493.

Il trailer dell’originale “Scontro di titani”

Stasera in tv Scontro tra titani su Italia 1 (5)

  • L’originale Scontro di titani (Clash of the Titans) è un film del 1981 diretto dal regista Desmond Davis a cui ha collaborato il mago degli effetti speciali e della stop-motion Ray Harryhausen.
  • Il cast includeva Laurence Olivier (Zeus), Maggie Smith (Teti) e Ursula Andress (Afrodite).
  • La piana archeologica di Paestum, in Campania, con i suoi templi, fu tra le ambientazioni scelte dalla produzione per girare alcuni esterni del film.


 

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

 

La colonna sonora

Stasera in tv Scontro tra titani su Italia 1 (8)

  • Le musiche originali del film sono del compositore tedesco Ramin Djawadi (Iron Man, Pacific Rim, Warcraft – L’inizio, Edge of Tomorrow).
  • Matthew Bellamy dei Muse era stato originariamente ingaggiato per scrivere la musica del film, ma il musicista ha abbandonato il progetto a metà sviluppo per andare in tour con la sua band.

Stasera in tv Scontro tra titani su Italia 1 (1)

TRACK LISTINGS:

1. The Storm That Brought You To Me

2. There Is A God In You

3. Perseus

4. You Can’t Hide From Hades

5. Medusa

6. Scorpiox

7. Argos

8. You Fall, You Die

9. Written In The Stars

10. Pegasus

11. Bring Everything (But The Owl)

12. Killed By A God

13. Djinn

14. Eyes Down

15. You Were Saved For A Reason

16. Redemption Through Blood

17. I Have Everything I Need

18. King Acrisius

19. It’s Expensive Where You Are Going

20. Be My Weapon

21. The Best Of Both

22. Release The Kraken

23. It’s Almost Human Of You

 


 

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Stasera in tv: “Scontro tra titani” su Italia 1 é stato pubblicato su alle 05:37 di Wednesday 20 May 2020

Continua a leggere su Blogo

WordPress › Errore

Si è verificato un errore critico sul tuo sito web.

Scopri di più riguardo al debug in WordPress.