La nuova stagione televisiva è ufficialmente iniziata e tra i programmi proposti dal palinsesto Mediaset non poteva di certo mancare Uomini e Donne. Il dating show condotto da Maria De Filippi è tornato con uno studio del tutto rinnovato e con un nuovo format che ha ha visto l’accorpamento dei due troni, quello classico e quello over.

Il pubblico sembra aver accolto favorevolmente il ritorno del programma del pomeriggio di Canale 5. La puntata d’esordio di lunedì è quella che raccolto maggior telespettatori, ma anche il resto della settimana non è andata male.

La puntata andata in onda martedì 8 settembre e che ha visto come protagonisti Pamela Barretta e Enzo Capo, ha ottenuto 2.631.000 spettatori con il 21.83% di share. Mercoledì 9, invece, l’acceso confronto tra Sammy Hassan e Giovanna Abate ha attirato la curiosità di 2.737.000 spettatori con uno share del 22.59%. Giovedì 10 settembre è stata trasmessa la prima esterna tra la tronista Jessica Antonini e il corteggiatore Davide Lorusso, una puntata che ha ottenuto 2.507.000 spettatori con il 21%. Infine l’appuntamento di venerdì 11 che ci ha fatto conoscere il nuovo cavaliere che è uscito con Gemma Galgani ha racconto 21.7% con 2.656.000 spettatori.

E’ impossibile non constatare come questo nuovo format abbia determinato un netto miglioramenti degli ascolti per il programma. La media ottenuta nel corso di questa prima settimana, infatti, è sicuramente superiore alla media settimanale registrata lo scorso anno, quando nel corso delle prime puntate di stagione, per attirare l’attenzione del pubblico, venivano invitati personaggi esterni alla trasmissione, come i protagonisti di Temptation Island.

Gli auditel ottenuti in questi giorni si manterranno costanti nelle prossime settimane? Che ne pensate?

L’articolo Auditel ‘Uomini e Donne’, il nuovo format è stato promosso o bocciato dagli spettatori? Ecco la sentenza dei dati di ascolto proviene da Isa e Chia .

Continua a leggere qui..

WordPress › Errore

Si è verificato un errore critico sul tuo sito web.

Scopri di più riguardo al debug in WordPress.