.
Home Televisione Chi vuol essere milionario: l’eccessiva durata penalizza uno show che non sente...

Chi vuol essere milionario: l’eccessiva durata penalizza uno show che non sente il peso dei vent’anni

0
7
.

.

jQuery(document).ready(function(){

var $fotoramaDiv = $(‘#id_5f5ab8680aaa0’).fotorama({
fotoramaID: ‘id_5f5ab8680aaa0’,
descID: ‘id_5f5ab8680aaa0-desc’,
$fotorama: $(‘#id_5f5ab8680aaa0’),
});

fotorama_id_5f5ab8680aaa0 = $fotoramaDiv.data(‘fotorama’);

//extension:
fotorama_id_5f5ab8680aaa0 .addDownloadButton()
.addCounter()
.addDdescription();
//.enableAdvRefresh(apntag);

});

Con la messa in onda della nuova edizione, post lockdown dagli studi di Cologno Monzese, Gerry Scotti festeggia il ventennale di uno dei game show più longevi della televisione italiana, Chi vuol essere milionario, che, dopo una breve pausa, è ritornato più forte di prima.

Le premesse del padrone di casa, ad inizio puntata, sono davvero onorevoli: “Eccoci tornati con questa scritta che ben conoscete. Quanti mesi sono passati dall’ultima puntata che ho fatto. Sono sei mesi ed è cambiata la nostra vita, è incredibile, la vita di tutto il mondo. Sono successe cose tremende ed altre dovremo affrontarne. Noi siamo qui a fare l’unica cosa che sappiamo fare, spero abbastanza bene, cioè il nostro lavoro. Farvi un po’ di compagnia con un programma che ha già compiuto 20 anni ma che è fresco come un ragazzino. Questo è un segnale molto importante per me, per il nostro lavoro ma soprattutto per le centinaia di persone che collaborano con me. Voglio ringraziare Mediaset perché ci ha creduto fino in fondo ed ecco finalmente riportato in Italia il più bello studio del Milionario di tutto il mondo”.

I nuovi aiuti (il “50 e 50”, “Chiedilo al tuo esperto in studio”, “Switch/cambio domanda”, e “Chiedilo a Gerry”) vivacizzano, indubbiamente, il gioco. Peccato che la durata (eccessiva) del programma (quasi tre ore che coprono la prima e seconda serata della rete ammiraglia Mediaset) penalizzi il quiz. Non basta la verve del conduttore a rendere più digeribile un infinito vortice di domande e risposte con diversi gradi di difficoltà.

Nell’adattamento 2.0, quello di oggi, ai tempi dei social, Chi vuol essere milionario risente, in maniera più o meno diretta, della digitalizzazione. Chi non corre, sul proprio smartphone o computer, per sbirciare la soluzione prima del concorrente? Annullando, di fatto, l’adrenalina, la suspense e la compartecipazione della versione originale di vent’anni fa?

Restano invariate le formule tipiche ‘L’accendiamo’ o ‘Only the brave’ che hanno incoronato Scotti re indiscusso di questo genere televisivo. Gerry, in questo contesto, sveste i panni di conduttore canonico e, anche grazie al nuovo importantissimo aiuto, si trasforma in un giocatore attento, riflessivo, intuitivo.

La scelta del cast è assai efficace: la storia del giovane Federico Lombardi, 25 anni, neo laureato, volontario nella Croce Bianca di Brescia durante la quarantena, si rivela, fin da subito, un ottimo incentivo a seguire la sua scalata al milione fino alla fine. Il pubblico da casa, in maniera spontanea, fa il tipo per il tipico bravo ragazzo dalle belle speranze che si preoccupa per il prossimo e per la propria formazione professionale in caso di vittoria. Con la seconda giocatrice, Antonella Alemanni, invece, Scotti scherza, in modo sciolto e disinvolto, trovando, in lei, un ‘personaggio da seguire, fino a tarda notte’. Proprio quello che ci serve per non farci travolgere dal sonno…

Chi vuol essere milionario diretta prima puntata 10 settembre 2020

[live_placement]

Chi vuol essere milionario prima puntata 10 settembre 2020: anticipazioni

Chi vuol essere milionario, il game show condotto da Gerry Scotti, su Canale 5, torna, stasera, giovedì 10 settembre 2020, in prima serata, su Canale 5.

“Who wants to be a Millionaire”, che nel 2018 ha celebrato nel mondo i suoi primi vent’anni come format originale, in questa edizione festeggia il suo ventennale di messa in onda anche in Italia, sempre con la conduzione di Gerry Scotti e sempre su Canale 5.

Ottima cultura generale, sangue freddo e soprattutto capacità di ragionamento sono le qualità indispensabili per affrontare la scalata alle 15 domande del quiz dei quiz e provare ad aggiudicarsi il montepremi finale di 1 milione di euro.

I concorrenti, oltre al loro talento e preparazione, possono contare nei momenti di difficoltà di gioco su 4 aiuti: il “50 e 50”, “Chiedilo al tuo esperto in studio”, “Switch/cambio domanda”, e “Chiedilo a Gerry”, l’aiuto fornito dallo stesso conduttore qualora il giocatore non sappia la risposta.

Il quiz, che quest’anno torna anche produttivamente in Italia, dai suoi esordi ha mantenuto la stessa scenografia, con le sue inconfondibili luci blu e la sigla originale. Irrinunciabile anche la famosa frase pronunciata da Gerry Scotti: “E’ la tua risposta definitiva? L’accendiamo?”.

Dalla scorsa stagione sono diventati 4 i super concorrenti, che nella storia di “Chi vuol essere milionario?” hanno provato il brivido di raggiungere la vetta più alta. L’ultimo, lo scorso 29 gennaio, è stato il giovane manager pescarese Enrico Remigio che vive e lavora a Singapore. La prima vincitrice, invece, è stata nel 2001 Francesca Cinelli, all’epoca assistente del direttore in un concessionario di camion della provincia di Pistoia. Il secondo della lista è stato nel 2004 lo studente d’ingegneria Davide Pavesi e poi nel 2011 Michela De Paoli, all’epoca casalinga di Pavia.

“Chi vuol essere Milionario?” è prodotto da RTI con Wavy Fremantle Unit.

Chi vuol essere milionario: dove seguirlo in diretta tv e live streaming

Chi vuol essere milionario? andrà in onda stasera su Canale 5 a partire dalle 21.20 e in streaming su Mediaset Play.

Chi vuol essere milionario, second screen

Chi vuol essere milionario si può commentare su Twitter con l’hashtag #chivuolesseremilionario.

PROSEGUI LA LETTURA

Chi vuol essere milionario: l’eccessiva durata penalizza uno show che non sente il peso dei vent’anni é stato pubblicato su alle 22:30 di Thursday 10 September 2020

Continua a leggere su Blogo

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here