Siamo a meno di due mesi dall’inizio del Festival di Sanremo 2021, o almeno così sembra dato che circa 24 ore fa la possibilità che la kermesse più popolare del nostro paese possa subìre uno slittamento in piena primavera ha ripreso quota. A fermare o modellare qualsiasi tipo di indiscrezione è il direttore artistico e conduttore (bis) dell’evento, Amadeus, ospite stamani nel programma condotto da Giusy Legrenzi, Pierluigi Diaco ed Enrico Galletti Non stop news su RTL 102.5 .

Le parole chiave sono state fondamentalmente cinque: nave, pubblico, ospiti, cast e date, ovvero i punti più discussi. Qualche particolare in aggiunta a ciò che già sappiamo è arrivato, ma andiamo per gradi.

Innanzitutto il cast: Amadeus sottolinea la sua soddisfazione per la scelta dei brani in gara. Afferma di voler guardare al futuro per poter trovare  i nuovi “Celentano, Bindi e Iannacci” del futuro. Il suo riferimento è chiaramente per alcuni dei 26 BIG che provengono dalla generazione zeta, di poco appeal probabilmente sul pubblico popolare ma non per questo meno forti di altri nomi più conosciuti

Sulle date del Festival fuga ogni dubbio: “Noi stiamo lavorando per il 2 marzo, il festival deve essere dal 2 al 6 marzo, dobbiamo essere in grado di fare un festival seguendo tutte le regole sanitarie”.

Capitolo presenze: oltre i confermati Achille Lauro, Zlatan Ibrahimovic ed Elodie si è aperta la strada che porterebbe ad Alessandra Amoroso ed Emma Marrone ospiti sul palco (sono in uscita con un nuovo singolo), Amadeus non esclude si possa concretizzare qualcosa. Gli Abba? Ad ora rimangono solo un desiderio.

Spazio anche per il ricordo di grandi personaggi dello spettacolo e dello sport che ci hanno lasciato nello scorso (drammatico) anno.

Scotta il dibattito sulla nave riservata al pubblico. L’idea regge e trova ancora riscontro nelle parole di Amadeus, si parla di 500 persone (la platea dell’Ariston) che saranno sempre le stesse e che saranno messe in totale sicurezza per assistere alle cinque serate.

Le dichiarazioni e altre novità nel video in alto (in arrivo).

Continua a leggere su Blogo

WordPress › Errore

Si è verificato un errore critico sul tuo sito web.

Scopri di più riguardo al debug in WordPress.