Siamo e rimaniamo appesi ad una conferma data da Amadeus durante la conferenza stampa della presentazione del Festival di Sanremo 2021: “i contatti con Adriano Celentano e Roberto Benigni ci sono, stiamo attendendo la loro risposta“. Questo accadeva poco più di una settimana fa, martedì 9 febbraio. Oggi, a 13 giorni dall’inizio del Festival di Sanremo, in una vigilia dove fervono i preparativi quest’anno più che mai rifiniti attentamente su tutti i fronti, arriva una batosta che potrebbe voler dire rinunciare ad uno dei piatti forti dell’edizione della consapevolezza ribattezzata dal direttore di Rai 1, Stefano Coletta.

L’attesa creata sull’ospitata del molleggiato avrebbe subìto una scossa, ma in negativo. Secondo quanto riferisce Marco Castoro di Leggo.it, la trattativa si sarebbe fermata per un rifiuto di Celentano in accordi con la moglie Claudia Mori, che è anche sua manager. Chiaramente non c’è stata nessuna conferma né tanto meno smentita a proposito di quella che rimane – a tutti gli effetti – un’indiscrezione.

Altro rumor da aggiungere riguarda la presenza di Roberto Benigni: il portale riferisce che, alla luce dell’assenza di Adriano, non si potrà fare nessun duetto con l’attore toscano. In più quest’ultimo non dovrebbe esibirsi in nessun monologo (nella terza serata di Sanremo 2020 lesse il Cantico dei cantici, l’inno all’amore e al desiderio). Altra possibile tegola sarebbe l’impossibilità di avere Jovanotti sul palco dell’Ariston, già l’anno scorso il cantante venne citato più e più volte come ipotetico ospite del Festival ma le cose sono andate in altro modo evidentemente.

Ora si parla di un ‘piano B’, dunque una sorta di missione in cui Amadeus, il suo manager Lucio Presta e la Rai starebbero correndo ai ripari per non perdere nulla nella strada che porta al 2 marzo. Pare così lontano e invece…

Continua a leggere su Blogo